Printed From:

Mal di stomaco: i sintomi

Generalmente di breve durata, quando compare il mal di stomaco lo stesso comporta un insieme di fastidiosi sintomi che possono impattare sul benessere psico-fisico di chi ne soffre.

È comunemente avvertito come un dolore che attanaglia la parte bassa dello sterno, con improvvisi spasmi, crampi e dolori acuti a livello della zona addominale che, possono accompagnarsi a gonfiore, nausea, eruttazione, iperacidità gastrica , reflusso e mal di testa.

Mal di stomaco: le cause

L’attacco di agenti in grado di minare l’integrità strutturale e funzionale della mucosa gastrica, su tutti le cattive abitudini alimentari (abuso di alcool e caffè, pasti troppo abbondanti, consumati velocemente), uno stile di vita scorretto e l’uso di farmaci gastrolesivi, piccole infezioni, condizioni psicosomatiche derivanti da un forte accumulo di intenso stress psico-fisico, che si ripercuotono sulla muscolatura e di conseguenza causano un aumento dell'acidità gastrica, ostacolano i naturali processi di riparazione della mucosa, con comparsa di mal di stomaco, fitte più o meno intense con dolore e bruciore gastrico.

Altre possibili cause comunemente implicate nell’insorgenza del mal di stomaco sono ascrivibili alla presenza di una cattiva e lenta digestione , meteorismo, reflusso gastroesofageo, iperacidità gastrica , gastrite e intolleranze alimentari.

Mal di stomaco e alimentazione: cosa mangiare

In caso di mal di stomaco, scegliere cosa mangiare può rivelarsi fondamentale. Innanzitutto occorre prediligere una dieta basata su un adeguato apporto giornaliero di frutta (non acida, da preferire le mele) e verdura.

È meglio optare per il consumo di piccoli pasti a base di alimenti freschi perchè sono più facilmente digeribili; è importante seguire questa buona abitudine soprattutto la sera, durante la quale i processi digestivi sono fisiologicamente più lenti e possono predisporre al mal di stomaco.

Un’altra buona abitudine è quella di preferire alimenti digeribili (come pollo, pesce, riso), poco conditi e cucinati con metodi di cottura salutari (vapore, forno, griglia, bolliti), evitando piatti troppo elaborati, cibi fritti e grassi, piccanti e troppo speziati, bevande zuccherate o gassate, a base di caffeina e di agrumi, e il pomodoro che appesantiscano la digestione, rallentano lo svuotamento gastrico e provocano mal di stomaco.

Bere acqua a temperatura ambiente può rivelarsi utile perché facilita la disintossicazione. È inoltre consigliato utilizzare olio extravergine di oliva di buona qualità perché migliora il transito intestinale ed è ricco di composti antiossidanti benefici per la mucosa gastrica e intestinale. Anche lo yogurt bianco con fermenti lattici può aiutare in caso di dolori allo stomaco, migliorando inoltre la salute dell’intestino.

Maalox e il mal di stomaco

Le cause del mal di stomaco sono molteplici ed eterogenee. L’ampia gamma di prodotti Maalox risponde alle numerose e specifiche esigenze, rivelandosi un ottimo rimedio in molti diversi contesti. Nel caso in cui il mal di stomaco sia ad esempio associato anche a reflusso , iperacidità, bruciore, gonfiore e cattiva digestione, la combinazione di idrossido di Magnesio ed idrossido di Alluminio (dall’elevato potere antiacido), e dell’antimeteorico dimeticone, contenuti nel Maalox Plus, agisce sui cinque sintomi, contrastando efficacemente i fastidiosi sintomi associati al mal di stomaco.

Il mal di stomaco nei bambini

I bambini lamentano di frequente mal di stomaco, con dolore più o meno intenso percepito nella parte superiore dell’addome (talvolta con vomito, nausea e febbre), per via di molteplici cause, tra cui le cattive abitudini alimentari, varie condizioni psico-somatiche e sintomi parainfluenzali.

In base alla diversa ragione scatenate, il disturbo verrà trattato in modo differente. Tuttavia, in linea generale, gli accorgimenti validi nella popolazione adulta sono trasferibili anche ai bambini: optare quindi per una sana e corretta alimentazione, evitando i classici fattori di rischio e affidarsi ai rimedi naturali a base di erbe dalle proprietà lenitive e calmanti.

I rimedi naturali per il mal di stomaco

Quando il mal di stomaco e i fastidiosi disturbi gastrici si manifestano occasionalmente e per periodi di breve durata (per esempio quando siamo sottoposti a maggiore stress psico-fisico o in caso di cambio di stagione), ci sono alcuni specifici rimedi naturali in grado di apportare numerosi benefici.

Questi rimedi vanno utilizzati per il trattamento di affezioni gastriche di lieve o moderata entità e rappresentano inoltre un valido alleato rispetto al farmaco di sintesi. In caso di disturbi più frequenti, potrete inoltre utilizzare sia il rimedio farmacologico, sia quello naturale.

Mal di stomaco: i rimedi della nonna

Le erbe costituiscono i più potenti rimedi naturali contro i disturbi legati al mal di stomaco.

Tra tutte spiccano le proprietà lenitive e calmanti della camomilla, della melissa e della valeriana, ottime alleate nel migliorare la digestione e la funzionalità del sistema gastroenterico, nel decongestionare le mucose infiammate e alleviare il mal di stomaco (soprattutto dovuto a pasti troppo pesanti). Potete realizzare con queste erbe un delizioso infuso: per prepararlo si ricorre ad una manciata di capolini e foglie fresche o essiccate (circa 2 grammi), da lasciare in ammollo per circa 10 minuti in una tazza d'acqua bollente. Una volta filtrato, si potrà bere l'infuso, rigorosamente caldo.

Anche lo zenzero, oltre a sgonfiare la pancia e a tonificare lo stato degli organi digestivi, aiuta a sconfiggere le irritazioni delle mucose e può essere usato per sedare episodi acuti di mal di stomaco. Anche il decotto di semi di finocchio e di foglie di salvia o di alloro, così come gli infusi con le radici di liquirizia, sono dei validi aiuti.

Un ottimo rimedio casalingo immediato, e a costo zero, è l'acqua calda; bere un bicchiere pieno di acqua ad elevata temperatura al mattino appena svegli e uno la sera prima di coricarsi, dilata le pareti dello stomaco, aiuta i processi digestivi e a riequilibrare il nostro organismo.

Paradossalmente, anche l’aceto di mele o sidro, da consumare a piccoli sorsi diluito in acqua durante i pasti oppure al mattino in un po’ di acqua tiepida, permettere di tamponare e riequilibrare il pH del corpo, apportando benefici in caso di mal di stomaco dovuto al reflusso.

Distendersi appoggiando sullo stomaco la borsa dell’acqua calda, in modo da rilassare i muscoli in tensione, è un altro valido rimedio a costo zero.

Le informazioni contenute in questa pagina sono da intendersi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun caso assistenza o consiglio medico